Toscana Open Research nasce nell’ambito della Conferenza regionale per la ricerca e innovazione, organismo di consultazione della Giunta regionale, come strumento di supporto alle politiche della Regione Toscana, per favorire una governance sempre più trasparente e inclusiva e con l’ambizione di comunicare e valorizzare i punti di forza del sistema della ricerca, dell’innovazione e dell’alta formazione toscano.
Il portale presenta un cruscotto informativo dove sono rese disponibili alcune visualizzazioni relative alle principali dimensioni del sistema della ricerca, destinate ad arricchirsi con ulteriori informazioni sugli enti di ricerca nazionali operanti sul territorio regionale e sulle imprese più attive sul versante della ricerca.
L’obiettivo è rendere accessibili i dati sul sistema regionale della ricerca, disponibili in formato aperto, e favorirne l’uso da parte di tutto il sistema economico e sociale, per questo tutti i dati delle visualizzazioni potranno essere scaricati e utilizzati da qualsiasi utente secondo le sue necessità.

In linea con l’orientamento strategico adottato da Europa 2020, la Regione Toscana ha definito una rosa di politiche volte al sostegno del sistema di ricerca e alta formazione, con lo scopo di promuovere il territorio toscano.
Al fine di disporre di una base di conoscenza qualificata in materia di ricerca ed innovazione la Regione Toscana, già con la legge regionale 20/2009, si è dotata dell’Osservatorio Regionale della Ricerca e dell’Innovazione strumento informativo di supporto all’implementazione delle politiche regionali per la ricerca e innovazione, e alla Programmazione degli interventi in materia, Programma Regionale di Sviluppo (PRS).
L’Osservatorio, istituito presso IRPET è uno strumento di policy intelligence per integrare, rendere esplorabili e utilizzare i dati sul sistema della ricerca per poter monitorare gli interventi già effettuati, sviluppare nuove politiche, valorizzare l’ecosistema della R&I.